special projects / eventi

Le stelle rimangono bianche – studi sul mare
L’Officina Immagination Lab e Valeria Pierini
Monteleone di Orvieto, 2023

Sabato 18 novembre, presso L’Officina Immagination Lab di Monteleone di Orvieto si è tenuto questo evento che ci ha visto coinvolti nelle fasi di produzione nonché nella produzione dei libri d’artista presentati nell’occasione.
Continua la collaborazione tra L’Officina Immagination Lab e Valeria Pierini.
Dopo essere stata ospite a maggio di una residenza artistica offerta da L’Officina, Valeria Pierini è tornata per presentare le ricerche continuate a seguito del mese di lavoro coordinato da Rosenda Arcioni Meer. Come tutte le residenze d’artista che risultano prolifiche, infatti, Valeria Pierini ha intrapreso delle ricerche che partono dal mare preistorico che bagnava L’Umbria e che la porteranno ad esplorare il mare odierno, il Mediterraneo. Valeria Pierini ha presentatol’installazione che dà il titolo alla mostra, coadiuvata da precedenti opere realizzate che vedono il mare protagonista.
Con questo showcase Valeria Pierini ha presentato anche il progetto che si accinge a realizzare e che, come suoi molti, sarà un progetto partecipato attraverso un crowdfunding accessibile a tutti dove i partecipanti, non solo riceveranno i premi che sceglieranno ma saranno tenuti aggiornati sulle tappe del processo creativo e di produzione. Relazioni virtuose, sostenibili e circolari che non soggiaciono solo ad una transazione economica, volta all’acquisto di un’opera, ma occasioni di divulgazione e partecipazione dell’arte e della fotografia.
Le opere prodotte da Incontri di fotografia e disponibili attraverso il crowdfunding sono state presentate durante l’evento mostra e sono realizzate in collaborazione con Giorgia Capoccia, artista tessile con base a Città della Pieve. Grazie all’apporto di Giorgia Capoccia, è stato possibile produrre tirature di libri d’artista limitate realizzate con stoffe e materiali naturali.
A documentare le fasi del progetto c’è Martina Biancarini, suoi sono i video che saranno disponibili ai collezionisti che parteciperanno al progetto, parti dei quali sono stati proiettati durante la serate e che saranno poi visibili sui Social.
Per ricevere informazioni sul progetto di crowdfunding o per partecipare potete scriverci su incontridifotografia@gmail.com.
 

Le foto sono di Martina Biancarini.

 

Tempo e durata, mostra collettiva
a cura di Valeria Pierini,
Onirica – Spazio Creativo,
Catania, settembre 2023

‘Tempo e durata’ è la mostra degli autori pubblicati nel secondo numero delle Fanzine di Incontri di fotografia: idf/fanzine #2 – Tempo e durata. 
In questo progetto abbiamo raccolto opere che hanno a che fare col tempo di ispirazione bergsoniana e eliotiana: tempo inteso come tempo geologico, tempo che scorre, tassonomie, tempo interiore, memoria.
Sostenibilità, circolarità e crescita autoriale: questo è il progetto fanzine di Incontri di fotografia. Le fanzine, infatti sono realizzate attraverso i principi dell’economia circolare.

I partecipanti:
Stefano Pannucci
Lucia Russo,
Saura Bianchi,
Massimo Privitera,
Serena Fantini,
Antonello Ferrara,
Alessio Rettaroli,
Simona Serra,
Maurizio Marchese,
Benedetta Pasquinelli.

‘Tempo e durata’ sono stati il fil rouges scoperti mentre con gli autori della fanzine lavoravamo insieme. Ogni fanzine di Incontri di fotografia nasce anzitutto a seguito della riunione di un gruppo di persone che ha voglia di fare qualcosa insieme, mettendo su carta le proprie opere. Farlo attraverso i principi dell’economia circolare è un atteggiamento che funziona e aiuta a costruire davvero insieme un progetto che altrimenti sarebbe solo uno spazio per degli ego che dicono: ‘guarda quanto son bravo’. Il fil rouge, dicevo. Questo arriva sempre dopo: mettendo insieme i lavoro degli autori emerge sempre uno ‘spirito del progetto’, un qualcosa che li lega tutti e abita ognuno. Questa volta sono stati ‘tempo e durata’. Le opere realizzate spesso sconfinanti col disegno, spesso sono nate come diari, si immergono in tematiche di luce, di memorie, ermeneutiche, geologiche: ognuna prende un aspetto del tempo e lo fa suo, cavalcando il sentiero che gli si apre.
Tempo, cosa è il tempo, poi? Ecco perché il ‘tempo’ non è solo qui, ma c’è anche la ‘durata’, a indicarci come il tempo dipende da dove e come lo guardi. Bergson parlava di un filo di perle, sempre uguali a indicare il ‘tempo scientifico’ e del gomitolo a indicare il ‘tempo interiore’. 
In questa fanzine noi abbiamo fatto un viaggio, dal ‘tempo’ alla ‘durata’ e forse, nella creatività di ognuno, queste definizioni si perdono e rimane solo l’apertura verso l’infinito, un non-tempo, che la creatività, come le cose belle della vita, può donarci. E in un mondo mordi e fuggi, questo è un grande privilegio.

Crediti fotografie: Massimo Privitera.

L’ETICA DELLE IMMAGINI – UNO STUDIO CONDIVISO
Tavola rotonda on line
21 e 28 gennaio 2023
 
Una tavola rotonda on line, aperta a tutti, dedicata all’etica in relazione alle immagini, dalla fotografia ai meme.
Abbiamo invitato fotografi e artisti ma anche esperti di social senza tralasciare le questioni legali legate alla produzione e all’uso delle immagini.
I relatori sono fotografi operanti nei più disparati campi, foto editor, esperti social e curatori.
Relatori: Chiara Scardozzi, Federica Landi, Michele Di Donato, Stefano Sbrulli, Laura Davì, Martina Scalini, Virginia Glorioso, Valeria Pierini.
 
I partners del progetto:
Hangar fotografico
Ankonistan
 
 
***
 
Menschlich – la memoria dell’adesso.
Mostra dei partecipanti al laboratorio di arte partecipata di Incontri di fotografia,
Museo Città di Cannara.
Dal 18 settembre 2021 al 6 gennaio 2022.
Opening 18 settembre ore 16.00.
Ebook + gallery on line: 28 ottobre.
Progetto di Incontri di fotografia in collaborazione con Strabismi, Sistema Museo e Museo Città di Cannara.
 
Il laboratorio di Incontri di fotografia, svolto da remoto, è stato finalizzato alla realizzazione delle opere della mostra da parte dei partecipanti. Ognuno a suo modo ha riflettuto ed elaborato una forma personale di autoritratto, di concerto ad un testo autobiografico: chi ha usato poesie, chi ha scritto di suo pugno. Ognuno ha donato la sua versione di umano-umanità, senza pretese di oggettività ma quanto mai di poeticità, ed evocazione. Del resto, cosa è un laboratorio da remoto se non lo specchio di un tempo trascorso insieme ma vissuto attraverso l’evocazione di una presenza attraverso uno schermo, non siamo tutti un’evocazione per qualcun altro? Una somiglianza su schermo retroilluminato. La fotografia, richiesta in questo laboratorio vuole essere una testimonianza di umanità, dell’umanità che contraddistingue i partecipanti, e che ognuno ha scelto come e quanto donare.
Il 28 ottobre uscirà l’ebook (idf/books) e sarà allestita una gallery on line sul sito di Incontri di fotografia.
 
Menschlich – la memoria dell’adesso
Iniziativa di: Incontri di fotografia / Valeria Pierini;
coordinamento: Collettivo Strabismi / Sistema Museo;
comunicazione: Collettivo Strabismi, Incontri di fotografia, Sistema Museo, Museo Città di Cannara.
 

***

MENSCHLICH – LA MEMORIA DELL’ADESSO.

LABORATORIO DI ARTE PARTECIPATA + MOSTRA DURANTE STRABISMI FESTIVAL 2021 + EBOOK

Iniziativa di:

  • Incontri di fotografia / Valeria Pierini;
  • coordinamento: Collettivo Strabismi / Sistema Museo;
  • comunicazione: Collettivo Strabismi, Incontri di fotografia, Sistema Museo.

***

LANGUAGES. INTERAZIONI TRA LUOGHI, PERSONE E COSE

On line: 5 novembre 2020.
 
Artisti e opere: Valeria Pierini, ‘Limbo Land’; Luana Rigolli, ‘Linosa’; Giulia Pasqualin, ‘Il Fil. Una ricerca Bosniaca’; Emmanuel Di Tommaso, ‘Undici’.

Mostra a cura di Simone Azzoni in collaborazione con Incontri di fotografia, Grenze – Arsenali fotografici e perAspera Festival.

La mostra è frutto di una sinergia tra Incontri di fotografia, Grenze – Arsenali Fotografici e per AsperaFestival ed è resa possibile grazie alla partecipazione di finanziatori e partners del mondo associativo e accademico.
 
 
***

SACCHEGGIATECI!

Iniziativa, nata durante l’inizio dell’emergenza sanitaria, nel 2020 e dedicata ai fotografi con all’attivo delle pubblicazioni in self publishing.

***

DARING YOUTH GIOVANI SENZA PAURA

5-13 ottobre 2019

Museo Civico di Palazzo della Penna, Perugia.

L’esposizione è promossa e curata da Open Art Week in partenariato con il Comune di Perugia – Assessorato alla Cultura, Museo civico di Palazzo della Penna

I fotografi in mostra: Yulia Krivich, Sasha Kurmaz, Sergey Melnitchenko, Synchrodogs, Anton Polyakov.

Curatore e coordinatore: Gaia Toschi, assistente alla produzione: Valeria Pierini | Incontri di fotografia.

***

Materia | mostra fotografica di Valeria Pierini e Luca Farini, a cura di Marco Botti.

Associazione culturale La bottega dell’arte, Foiano della Chiana 27 ottobre – 11 novembre

Facebook