idf/AR

A partire dal 2021 l’Agriturismo Podere la Fornace di Tordibetto di Assisi, in collaborazione con Incontri di fotografia, offre ospitalità a due fotografi con lo scopo di dargli l’opportunità di realizzare un periodo di residenza artistica volta alla pubblicazione di un volume on line, comprensivo delle ricerche svolte.
Le residenze sono esclusivamente ad invito e, oltre che avere lo scopo di garantire un periodo di studio ai fotografi ospiti – come tutte le residenze d’artista – hanno altre specifiche finalità:
1. favorire l’incontro tra i fotografi ospitati, i quali saranno liberi di lavorare indipendentemente o di stabilire una collaborazione.
2. Rendere l’Umbria ‘materia di storie’, una base di partenza su cui ogni fotografo, nelle maniere più trasversali e a lui più congeniali possibili, possa realizzare una specifica ricerca, in un contesto fuori dalle logiche e dai rumori delle città, rendendo, così, l’Umbria, già terra a misura d’uomo, una terra a misura di artista, dove l’ascolto, l’osservazione e i tempi personali contano più delle mostre e delle logiche del settore, intendendo le residenze come anzitutto un periodo volto alla valorizzazione personale dei fotografi.
3. Favorire il dialogo e l’incontro con gli appassionati di fotografia tramite l’organizzazione, durante il periodo delle residenze, di group critique, letture di portfolio o workshop, dove chi desidera, può incontrare i fotografi: condivisione di esperienze, e incontro, sono i perni di questa parte del progetto.
4. Le residenze prevedono la restituzione delle ricerche realizzate attraverso un evento finale dove i fotografi ospiti possono mostrare quanto realizzato in un contesto informale arricchito dall’ospitalità umbra a cura della Fornace.
5. Il voto all’incontro ed allo scambio è sancito anche dell’intenzione di mettere in contatto i fotografi ospiti con le realtà artistiche e museali (di qualsiasi tipo) del territorio attraverso la partecipazione e le visite ad eventuali mostre/eventi durante il periodo di residenza.
6. A conclusione e testimonianza di quanto prodotto dai fotografi ospiti, sarà loro chiesto di tenere un piccolo blog durante la residenza. Nel mese di giugno, inoltre, verrà editata una pubblicazione on line che raccoglie i progetti realizzati, andando così ad accumulare nel tempo, un archivio, fruibile da tutti, con i lavori prodotti.
Il significato del nome scelto per questo progetto, dunque, si fa duplice: A/R è qui inteso, non solo come ‘Artist residencies’ ma come acronimo di ‘andata e ritorno’: perché ogni residenza d’artista è, non solo un moto a luogo fisicamente tangibile, ma segna anche un percorso, quanto mai personale e intellettuale, nella carriera e in primis nella vita di ogni artista che si accinge a ‘varcare la soglia’.
Facebook